Attualità

17.08.2021
|
eBill - pagare diventa più semplice

eBill è la fattura digitale per la Svizzera. Con eBill ricevete le vostre fatture non più tramite posta o e-mail, ma direttamente nell’e-banking, cioè proprio dove le pagate. Bastano pochi clic per verificare e pagare le fatture, mantenendo sempre il controllo completo. Oggi oltre due milioni di destinatari di fatture svizzeri si affidano a eBill. Rendetevi la vita più semplice: passate anche voi alla fattura digitale della Svizzera.

eBill informazioni

05.07.2021
|
Accrediti per compiti assistenziali per bambini con gravi problemi

I genitori di bambini gravemente malati o vittime di un incidente, hanno diritto a 14 settimane di congedo assistenziale (98 indennità giornaliere), in modo che possano concentrarsi sulla guarigione del loro bambino durante questo periodo. La compensazione può essere riscossa giornalmente o settimanalmente. L'importo dell'indennità è pari all'80% del salario lordo, fino ad un massimo di CHF 196.00 al giorno. La richiesta può essere compilata utilizzando il modulo di registrazione qui sotto:

Promemoria 6.10
318.744 Richiesta d'indennità di assistenza

22.06.2021
|
Prestazioni transitorie per disoccupanti anziani

Le prestazioni transitorie sono destinate alle persone che sono escluse dall'assicurazione contro la disoccupazione dopo i 60 anni. Sono destinati a garantire il sostentamento delle persone anziane che sono state escluse dall'assicurazione contro la disoccupazione fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Chiunque richieda il sussidio transitorio deve soddisfare diversi requisiti. In particolare, devono aver esercitato un'attività lucrativa in Svizzera per un periodo di tempo sufficiente e avere pochi beni.

Potete presentare la vostra richiesta di prestazioni transitorie all'ufficio di esecuzione competente del vostro luogo di residenza (cassa di compensazione cantonale).
Promemoria 5.03

22.06.2021
|
Rapporto di gestione 2020

Sicurezza in tempi di sfide
Rapporto di gestione 2020

07.04.2021
|
Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus

Indennità per i lavoratori indipendenti nonché i rispettivi coniugi, rispettivamente i partner registrati a partire dal 17.09.2020

Quali condizioni devono essere adempiute?

Gli indipendenti nonché i rispettivi coniugi, rispettivamente i partner registrati che lavorano nell’azienda hanno diritto all’indennità se:

• hanno dovuto chiudere la loro attività a causa dei provvedimenti federali o cantonali
• non hanno potuto organizzare la/le manifestazione(i) prevista(e) a seguito del divieto imposto a livello federale o cantonale o se la/le manifestazione(i) non ha/hanno potuto essere approvata(e)
• nel caso in cui hanno dovuto limitare significativamente la loro attività lucrativa a causa di provvedimenti adottati per combattere il coronavirus e che, per questa ragione, subiscono una perdita di guadagno

Il prerequisito è l’aver conseguito nel 2019 un reddito dell’attività lucrativa soggetto all’AVS di almeno 10'000 franchi. Il diritto all’indennità dipende dal mese per il quale viene richiesta l’indennità di perdita di guadagno per coronavirus. La cifra d’affari del mese per il quale è richiesta l’indennità è confrontata con la cifra d’affari media annua degli anni dal 2015 al 2019, secondo le seguenti regole:

• dal 01.04.2021: diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 30 per cento
• dal 19.12.2020 al 31.03.2021: diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 40 per cento
• dal 17.09.2020 al 18.12.2020: diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 55 per cento
• i coniugi, rispettivamente i partner registrati che lavorano nell’azienda devono subire una perdita di guadagno nel mese in cui sussiste il diritto

Indennità per persone in posizione analoga a quella di un datore di lavoro nonché i rispettivi coniugi, rispettivamente i partner registrati

Quali condizioni devono essere adempiute?

Le persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro nonché i rispettivi coniugi, rispettivamente i partner registrati hanno diritto all’indennità se:

• hanno dovuto chiudere la loro attività a causa dei provvedimenti federali o cantonali
• non hanno potuto organizzare la/le manifestazione(i) prevista(e) a seguito del divieto imposto a livello federale o cantonale o se la/le manifestazione(i) non ha/hanno potuto essere approvata(e)
• nel caso in cui hanno dovuto limitare significativamente la loro attività lucrativa a causa di provvedimenti adottati per combattere il coronavirus e che, per questa ragione, subiscono una perdita di guadagno

Il prerequisito è l’aver conseguito nel 2019 un reddito dell’attività lucrativa soggetto all’AVS di almeno 10'000 franchi. Il diritto all’indennità dipende dal mese per il quale viene richiesta l’indennità di perdita di guadagno per coronavirus. La cifra d’affari del mese per il quale è richiesta l’indennità è confrontata con la cifra d’affari media annua degli anni dal 2015 al 2019, secondo le seguenti regole:

• dal 01.04.2021: diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 30 per cento
• dal 19.12.2020 al 31.03.2021: diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 40 per cento
• dal 17.09.2020 al 18.12.2020: diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 55 per cento

Promemoria 6.13
Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus (indipendenti)
Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus (una persona in posizione analoga a quella di un datore di lavoro)

26.02.2021
|
Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus

Indennità per le persone particolarmente vulnerabili che sono dispensate dall’esercitare la loro attività lucrativa

Le persone che non sono state vaccinate e che soffrono di una delle patologie preesistenti sottoelencate, così come le donne incinte, sono considerate come persone particolarmente vulnerabili:

• Ipertensione arteriosa
• Malattie cardiovascolari
• Malattie croniche delle vie respiratorie
• Diabete
• Malattie o terapie che indeboliscono il sistema immunitario
• Cancro
• Obesità

Chiunque appartenga al gruppo delle persone particolarmente vulnerabili e debba interrompere l’attività lucrativa perché, per motivi organizzativi o di altro tipo, non è in grado di svolgere l’attività lucrativa da casa (telelavoro), ha diritto all’indennità se:

• è obbligatoriamente assicurato all’AVS (il che implica avere il domicilio o esercitare un’attività lucrativa in    Svizzera)
• esercita un’attività lucrativa salariata o indipendente

La richiesta dell’indennità deve essere accompagnata da un certificato medico che attesti l’appartenenza del richiedente al gruppo di persone particolarmente a rischio ai sensi dell’allegato 7 dell’ordinanza 3 COVID-19.

Nel caso in cui continui a versare il salario, l’indennità va al datore di lavoro.

Il diritto inizia il giorno a partire dal quale sono adempiute tutte le condizioni per la concessione ma non prima del 18 gennaio 2021.

Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus

21.12.2020
|
Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus

Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus di indipendenti e una persona in posizione analoga a quella di un datore di lavoro:

Deve essere comprovato che la perdita di guadagno è dovuta a restrizioni relative ai provvedimenti federali o cantonali. Le casse di compensazione si riservano di procedere a verifiche e di richiedere ulteriori documenti in un secondo momento. Se risulta che la perdita di guadagno non è dovuta ai provvedimenti in questione, le prestazioni indebitamente riscosse devono essere restituite.

Condizioni:

  • L’azienda ha registrato nel mese per il quale è fatta richiesta una diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 40 per cento rispetto alla cifra d’affari mensile media degli anni 2015–2019
  • Il reddito da attività lucrativa determinante soggetto all’AVS nel 2019 percepito quale indipendente o persona in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro ammontava almeno a 10 000 franchi
  • Per ogni mese di richiesta di perdita di guadagno deve essere presentata una domanda separata per il coronavirus

318.756 Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus 
Promemoria 6.13

30.11.2020
|
Cambiamenti a partire dal 1° gennaio 2021

Il promemoria 1.2021 informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni.
>Promemoria  ahv-iv.ch

23.11.2020
|
Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus

Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus di indipendenti e una persona in posizione analoga a quella di un datore di lavoro:

Deve essere comprovato che la perdita di guadagno è dovuta a restrizioni relative ai provvedimenti federali o cantonali. Le casse di compensazione si riservano di procedere a verifiche e di richiedere ulteriori documenti in un secondo momento. Se risulta che la perdita di guadagno non è dovuta ai provvedimenti in questione, le prestazioni indebitamente riscosse devono essere restituite.

Condizioni:

  • L’azienda ha registrato nel mese per il quale è fatta richiesta una diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 55 per cento rispetto alla cifra d’affari mensile media degli anni 2015–2019
  • Il reddito da attività lucrativa determinante soggetto all’AVS nel 2019 percepito quale indipendente o persona in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro ammontava almeno a 10 000 franchi
  • Per ogni mese di richiesta di perdita di guadagno deve essere presentata una domanda separata per il coronavirus

Motivo: Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus (indipendenti)
Motivo: Richiesta indennità di perdita di guadagno per il coronavirus (una persona in posizione analoga a quella di un datore di lavoro)

Il primo pagamento non può essere effettuato prima della metà di dicembre 2020.

23.11.2020
|
Dichiarazione dei salari 2020

Alla fine di novembre 2020, i datori di lavoro affiliati alla CC MOBIL riceveranno le informazioni e i docu-
menti per la dichiarazione dei salari per il 2020. Il documento viene inviato solo ai datori di lavoro senza accesso “connect”. I datori di lavoro senza accesso “connect” possono ancora utilizzare il log-in unico per inserire la dichiarazione dei salari e ricapitolazione in “connect” (per maggiori dettagli, si veda Ricapitolazione della notifica dei salari 2020). Gli utenti “connect” non ricevono più alcun documento cartaceo aggiuntivo. Vi rammentiamo che l'ultimo termine per l’inoltro delle dichiarazioni è la fine di gennaio 2021. Vogliate tenere conto che per le dichiarazioni inviate in ritardo si applicheranno interessi di mora.

28.10.2020
|
News IPG Corona

Vi informiamo che le ordinanze necessarie definitive del Consiglio federale e le relative direttive dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali sulla remunerazione degli indennizzi di IPG-Corona saranno disponibili a partire da metà novembre 2020. Di conseguenza, attualmente non possiamo fornire informazioni vincolanti sui possibili benefici a partire dal 17 settembre 2020 per tutti i indipendenti, coinvolti indirettamente. 

Per ulteriori prestazioni, sono disponibili i seguenti formulari online:

Motivo: interruzione dell’attività lucrativa a causa di misure di quarantena (datore di lavoro)
Motivo: interruzione della custodia dei figli da parte di terzi (datore di lavoro)
Motivo: interruzione dell’attività lucrativa a causa di misure di quarantena (salariato)
Motivo: interruzione della custodia dei figli da parte di terzi (salariato)

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito:
ahv-iv.ch/corona

23.10.2020
|
Due settimane di congedo di paternità dal 01.01.2021

Con il referendum del 27 settembre 2020, la proposta per l’introduzione di un congedo di paternità retribuito è stata accettata con il 60,3 per cento dei voti favorevoli. I padri potranno così usufruire di un congedo pagato di due settimane entro sei mesi dalla nascita di un figlio. Come per l'indennità di maternità, il congedo sarà finanziato tramite le indennità di perdita di guadagno (IPG). L’entrata in vigore della proposta di legge è prevista per il 1° gennaio 2021.
ulteriori informazioni 
6.04 Promemoria Indennità di paternità 
318.747 Richiesta d'indennità in caso di paternità

09.10.2020
|
Cordiale benvenuto!

I membri ASTAG (Associazione svizzera dei trasportatori stradali) portranno beneficiare prossimamente di una «propria» cassa di compensazione. Siamo felici che l'ASTAG abbia deciso di unirsi a partire dal 1.1.2022 comme associazione responsabile alla CC MOBIL.

22.09.2020
|
Corona. Indennità perdita di guadagno: ulteriori sussidi dal 17.09.2020

L'UFAS sta attualmente definendo i dettagli necessari (procedura di registrazione, condizioni di diritto). In ogni caso, dev’essere registrata nuovamente una richiesta online. I nuovi moduli saranno disponibili all'inizio/metà ottobre.
Promemoria 6.13

27.07.2020
|
Cambiamenti a partire dal 1° agosto 2020

Il promemoria "assegni di formazione" informa su quanto cambia in merito agli assegni familiari.
Promemoria
Assegni di formazione

29.06.2020
|
Rapporto di gestione 2019

Sicurezza su una base solida.
PDF IconRapporto di gestione 2019

12.06.2020
|
Cordiale benvenuto!

I membri della carrosserie suisse (associazione professionale dei carrozzieri) potranno beneficiare prossimamente di una «propria» cassa di compensazione. Siamo molto felici che la carrosserie suisse abbia deciso di unirsi a partire dal 1.1.2021 come associazione responsabile alla CC MOBIL.

02.04.2020
|
Corona Info

Corona: Indennità di perdita di guadagno

Video indennità per perdita di guadagno Corona per indipendenti
Video indennità per perdita di guadagno Corona per genitori
Video indennità per perdita di guadagno Corona per le persone in quarantena

Il pagamento della nuova indennità per perdita di guadagno a causa della crisi del Coronavirus sarà gestita dalle casse di compensazione AVS.

Modulo/Richiesta 
Motivo: interruzione dell’attività lucrativa a causa di misure di quarantena (datore di lavoro)
Motivo: interruzione della custodia dei figli da parte di terzi (datore di lavoro)
Motivo: interruzione dell’attività lucrativa a causa di misure di quarantena (salariato)
Motivo: interruzione della custodia dei figli da parte di terzi (salariato)

> ulteriori informazioni

Effetti sul pagamento dei contributi

  1. Secondo l’articolo 41bis e paragrafo 1bis dell’ordinanza sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (OAVS) se è accordata una dilazione di pagamento ai sensi dell’articolo 34b in relazione diretta con la diffusione del coronavirus (COVID-19), non sono dovuti interessi di mora dalla data della dilazione.

    Il Consiglio federale ha deciso di sospendere per sei mesi gli interessi di mora in caso di dilazioni di pagamento concesse conformemente in relazione con l’attuale crisi. La sospensione entra in vigore da subito.

  2. Da subito e, per il momento, fino alla fine di giugno del 2020, vanno rinviate tutte le diffide di pagamento per crediti contributivi.

Infine, è stata decretata una sospensione generale delle procedure d’esecuzione, applicabile da ieri, 19 marzo, fino al 19 aprile. Non è pertanto possibile avviare nuove procedure e quelle in corso vanno sospese. Vi informeremo per tempo sulla prassi da seguire dopo la scadenza di questo termine.


> Archivio

Indirizzo

Cassa di compensazione MOBIL 
Wölflistrasse 5
CH-3006 Berna 
Tel. +41(0)31 326 20 20 
Fax +41 (0)31 326 20 18 
E-Mail info@akmobil.ch

Ausgleichskasse MOBIL
Wölflistrasse 5
3000 Bern 22
Tel +41 (0)31 326 20 20
Fax +41 (0)31 326 20 18
info@akmobil.ch
www.akmobil.ch
webcontact-akmobil@itds.ch